NutriMind

Spaghetti alle vongole, un classico dell’estate!

Spaghetti alle vongole, un classico dell’estate!

Spaghetti alle vongole, un classico dell’estate!

lactose free

Non puoi dire mare senza dei superbi spaghetti alle vongole!

Una ricetta classica ma perfezionata dai giusti abbinamenti

Siamo onesti, difficilmente potremmo fare una bella e rilassante vacanza al mare, all’insegna di nuotate e passeggiate salutari in riva al mare, senza aver mangiato almeno una volta un piatto di spaghetti alle vongole.

Ma prima di passare al vivo della cottura, ripassiamo alcune importanti regole per avere un piatto sano e gustoso.

Dalla scelta alla pulizia delle vongole

Il momento dell’acquisto

Ricordiamo che dalla pesca alla grande e piccola distribuzione, fino alla vendita in pescheria, gli addetti ai lavori devono rispettare una serie di leggi e di regole previste dall’HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points, traducibile in “sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici”). Le vongole devono rigorosamente essere vendute in apposite retine, la confezione deve essere integra e riportare varietà, metodo di produzione, tracciabilità del prodotto, data di confezionamento.

Lavaggio e spurgo delle vongole

Se il pescivendolo è di fiducia, accertata la provenienza delle vongole da luoghi sicuri, potreste anche farvi dare, se dovesse averne, un po’ di acqua di mare. Altrimenti basteranno a casa acqua e sale grosso, per ricreare la salinità dell’acqua marina.

Laviamo bene sotto acqua corrente le vongole rimuovendo residui grossolani e operiamo già una prima fase di selezione in questo modo:

  • le vongole aperte sono morte, quindi probabilmente già in stato putrefattivo, per cui, eliminiamole
  • picchiettiamo le vongole sul bordo del lavandino, quelle che si dovessero aprire cacceranno sabbia scura, saranno morte, eliminiamole
  • quelle sane e vive restanti faranno parte della nostra preselezione

Mettiamo le vongole in un contenitore con l’acqua di mare o in acqua fredda con generose manciate di sale grosso, riponiamole così nella parte meno fredda del frigorifero per 2-3 ore. In questo modo si apriranno e spurgheranno sabbia e altre scorie accumulate.

Non dimentichiamo però che sono animali filtratori, quindi tenerle per oltre 3 ore in frigorifero darà loro il tempo di attuare il processo inverso allo spurgamento, e accumuleranno di nuovo gli elementi nocivi.

Tolte dal frigorifero, preleviamole con le mani, e non gettandole in uno scolapasta, rischieremmo di rimandare sabbia e scorie nelle vongole. Risciacquiamole e ripetiamo l’operazione del picchiettare per eliminare eventuali vongole morte che prima non si erano aperte.

Le nostre vongole saranno così pronte per essere cucinate!

Ma vediamo prima insieme gli ingredienti per questo profumato piatto:

Ingredienti Dosi medie per porzione
Spaghetti 80g
Vongole fresche 250g (pesate con le valve)
Aglio 1 spicchio
Olio EVO 2 cucchiai
Prezzemolo Quanto basta
1 cruditè di ortaggi 1 cetriolo, 1 carota, ½ gambo di sedano

Procedimento per gli spaghetti alle vongole:

Preparazione del cruditè

Quando mangiamo un piatto come questo, il cui condimento non contiene ortaggi o verdure, dobbiamo allora abbinarne una sana porzione. Cosa c’è di meglio, col caldo estivo, di un bel cruditè di ortaggi freschi? Niente di più facile: laviamo e puliamo mezzo gambo di sedano, una carota media e uno o due cetrioli medi. Possiamo farli a pezzetti e mescolarli insieme ad un bel cucchiaio di olio EVO a crudo. Oppure, potremmo tagliando alla julienne gli ortaggi e mescolare in una ciotola l’olio EVO con del pepe nero e dell’aceto di mele, realizzando un freschissimo pinzimonio. La nostra fresca porzione di cruditè sarà l’ideale come antipasto per preparare lo stomaco ad una migliore digestione, come fonte di sali minerali (persi per la sudorazione estiva) e di fibra, che ci aiuterà a mantenere più stabili glicemia e insulina.

Preparazione del condimento

Schiacciamo lo spicchio d’aglio con il palmo della mano e mettiamolo a cuocere per 30 secondi a fiamma media in un tegame largo con 1 cucchiaio di olio EVO. Gettiamo le nostre vongole nel tegame, alziamo la fiamma e mettiamo un coperchio. Facciamo così cuocere le vongole per 5 minuti e non più, smuovendo spesso il tegame per spostare le vongole all’interno e rendere più omogenea la cottura.

Rimuoviamo con un cucchiaio forato le vongole e mettiamole in un contenitore da parte, facendo attenzione che quelle che col calore non si saranno aperte potrebbero essere morte, per cui meglio eliminarle.

Filtriamo con un colino a maglie strette il succo nel tegame, ricco del vivo sapore di mare rilasciato dalle vongole, rimuoviamo lo spicchio d’aglio e riversiamolo nel tegame dopo averlo pulito con della carta assorbente per rimuovere eventuali residui di sabbia.

Cottura della pasta

Cuociamo gli spaghetti in abbondante acqua bollente facendo attenzione a non esagerare col sale, ricordando che già le nostre vongole saranno ben sipide.

Scoliamo la pasta ancora al dente, versiamola nel tegame e risottiamola a fiamma media, usando anche un po’ dell’acqua di cottura, restringendo il succo delle vongole alla giusta cremosità. Spegniamo la fiamma e aggiungiamo le vongole (cuocerle ulteriormente le renderebbe gommose). Mantechiamo aggiungendo del prezzemolo fresco tritato.

il nostro piatto di spaghetti alle vongole sarà pronto per essere gustato!

Il consiglio di NutriMind:

Qualcuno si starà chiedendo il perché non abbiamo usato del vino bianco per sfumare le vongole in cottura. Per due motivi: le vongole cuociono a coperchio chiuso, per cui l’alcol del vino non evaporerebbe via, ma resterebbe nel piatto; volendo usarlo successivamente nella risottatura della pasta, il vino coprirebbe il fresco profumo di mare delle vongole. In questo caso, la semplicità della naturalezza vince!

 

spaghetti alle vongole

Vediamo insieme i valori nutrizionali* per questa ricetta gustosa:

Valori nutrizionali Medi per 100g Per porzione
Energia 108 kcal 540 kcal
Grassi 4g 20g
Di cui grassi saturi 0,6g 3g
Carboidrati 14,2g 71g
Di cui zuccheri semplici 2g 10g
Proteine 3,8g 19,3g
Di cui proteine vegetali 2,6g 13g
Fibra 1,8g 9g
Sale 0,3g 1,5g


*N.B. i valori nutrizionali vengono calcolati in base ai dati forniti dal CREA: il Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione.

INDICE DI ADEGUATEZZA MEDITERRANEA: 14 (considerando l’abbinamento del cruditè prima del piatto principale o una porzione verdure assunta prima del piatto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ERROR: si-captcha.php plugin: securimage.php not found.

Cookie Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi